18 Settembre 2019 silvia

VOI SIETE QUI | YOU ARE HERE 2019 n.12

Nel momento in cui apparirono le civiltà in Egitto, Mesopotamia, India e Cina, lo sfruttamento degli animali in cattività per ricavarne cibo, latte, pelli e lavoro era così fortemente radicato che le religioni nate in seno a queste civiltà, inclusa quella ebraico-cristiana, legittimarono la nozione che il mondo era stato creato per il bene della specie umana.
Secondo la Genesi, Dio creò “le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie”. Quindi Dio fece l’uomo a sua immagine e somiglianza e gli diede “il dominio sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra”.
Philip Kapleau scrive che alcuni ambientalisti e storici sono persuasi che “queste fatali parole della Bibbia abbiano determinato il corso distruttivo della civiltà occidentale per duemila anni”.

Charles Patterson, Un’eterna Treblinka

voisietequi 19.10 insieme pretorio

Foto di Sara Meliti

Tagged: , , , , , , ,